• Home
  • 11 + Principali problemi di urbanizzazione globale che hanno effetti devastanti sul nostro pianeta

11 + Principali problemi di urbanizzazione globale che hanno effetti devastanti sul nostro pianeta

L’urbanizzazione è il movimento di persone dalle campagne o dalle aree rurali per andare in aree urbane più sviluppate come città e città. Ciò porta a una rapida crescita in queste aree. I movimenti sono solitamente motivati dalla convinzione che le aree urbane hanno più da offrire in termini di crescita, opportunità di lavoro e sviluppo rispetto alle aree rurali.

L’urbanizzazione deriva principalmente dalla rivoluzione industriale in quanto ha svolto un ruolo importante nel portare le persone dalle aree rurali alle aree urbane industriali in via di sviluppo, che avevano lavori di fabbrica che rendevano meno popolari i lavori agricoli. Nei tempi moderni, l’urbanizzazione sta avvenendo su larga scala globale poiché la maggior parte dei progetti di sviluppo tende a concentrarsi maggiormente sulle città e sulle città.

Ciò è evidente anche nei paesi in via di sviluppo e sviluppati, poiché i governi e i comuni assegnano alle aree urbane più risorse rispetto alle aree rurali, il che incoraggia l’urbanizzazione.

Attualmente, la metà della popolazione totale del mondo vive nelle città urbane, una tendenza che sicuramente continuerà per gli anni a venire. Nonostante l’urbanizzazione che crea opportunità per le persone che fanno il salto per cercare pascoli più verdi nelle aree urbane, spesso si trova di fronte a molte sfide che questo articolo esamina in modo approfondito.

11+ Principali problemi e problemi di urbanizzazione globale

Sovraffollamento o sovrappopolazione

Il sovraffollamento è una situazione in cui molte persone si accumulano in uno spazio piuttosto limitato che non è in grado di accoglierle senza soccombere alle pressioni che lo circondano correttamente. Come risultato dell’urbanizzazione, il sovraffollamento è un problema persistente poiché un gran numero di persone si sposta costantemente nelle aree urbane su base giornaliera.

Ciò porta le città a crescere nella popolazione e ad essere stipate quando supera la sua capacità. Quando una città è al massimo o in eccesso di capacità, le persone tendono a competere sulle risorse limitate e scarse come elettricità, acqua, trasporti e il motivo principale per cui fanno una mossa, l’occupazione.

Disoccupazione

La disoccupazione è un altro problema di urbanizzazione. Ciò che sorprende è che una grande percentuale di giovani disoccupati appartiene a famiglie ben educate e istruite. Le opportunità di lavoro potrebbero essere più nelle aree urbane e anche pagare di più, ma come il numero di persone continua a crescere, i posti di lavoro diventano ancora più difficili da trovare e mantenere.

Le aziende si trovano a ridimensionare i dipendenti e a mettere ancora più persone senza lavoro. Tutti questi fattori messi insieme per rendere il tasso di disoccupazione ad un livello allarmante nelle aree urbane.

Negli ultimi tempi, con l’epidemia di Covid-19, i tassi di disoccupazione hanno anche aumentato le varietà. Con le persone che vengono licenziate a un ritmo allarmante, sempre più persone stanno diventando disoccupate ogni giorno. Le aziende stanno mantenendo solo il numero minimo di dipendenti.

È allarmante perché, con la pandemia alle nostre porte, stiamo affrontando ancora di più i mali dell’urbanizzazione. I posti di lavoro che dovevano essere creati una volta per rispondere alle esigenze della popolazione urbana in continua crescita sono costretti a chiudere di fronte a un’enorme crisi economica.

Problemi abitativi

I problemi abitativi tendono a svilupparsi quando le persone si spostano in città e si affollano in esse. Se le città non erano ben preparate per i numeri, le case diventano più scarse. È ancora più difficile sistemare le persone che vengono in città e non finiscono per essere impiegate o quelle che si stabiliscono come immigrati. Alcune di queste persone non sono in grado di permettersi di costruire le proprie case o addirittura pagare l’affitto.

Il problema cresce di intensità man mano che i materiali necessari per costruire nuove case diventano sempre più insufficienti. Lo spazio limitato rende anche difficile facilitare la costruzione, e le risorse finanziarie possono anche essere scarse in quanto vengono principalmente incanalate in altri programmi di sviluppo e rete di sicurezza sociale diversi dall’alloggio. Questo non fa che aumentare il problema.

Sviluppo delle baraccopoli

L’urbanizzazione e l’industrializzazione fanno sì che molte persone si trasferiscano nelle aree urbane, ma non le preparano per le condizioni che probabilmente dovranno affrontare quando arriveranno lì. Le aree urbane tendono ad avere un alto costo della vita. I problemi abitativi lo alimentano ancora di più poiché tutte le persone che si trasferiscono nelle aree urbane non possono essere adeguatamente ospitate.

Ciò porta all’avvento e alla crescita delle baraccopoli come rifugi sicuri per coloro che non possono permettersi gli alti costi di affitto o mancano di denaro sostanziale per acquistare appartamenti o costruire case nelle aree urbane. Le baraccopoli derivano dalla costruzione di case su terreni sottosviluppati o sottovalutati a causa di quanto siano scarsi e costosi appartamenti o terreni nelle aree urbane.

Le case nei bassifondi sono spesso mal costruite e la maggior parte delle volte mancano di servizi di base come acqua pulita e servizi igienici adeguati. Sono costruiti per soddisfare i percettori urbani a basso reddito. Alcuni di questi insediamenti sono anche illegali e possono essere installati accanto a discariche, aree fortemente inquinate o aree a rischio di calamità naturali come aree paludose e fangose.

Problemi igienico-sanitari

I problemi sanitari dilagano nelle aree urbane a causa della sovrappopolazione che si osserva in molte delle aree in cui le persone si stabiliscono. I governi locali hanno difficoltà a creare e gestire correttamente un sistema fognario adeguato a causa del rigonfiamento dilagante della popolazione umana. Il rapido aumento della popolazione delle persone a volte travolge la capacità di risorse del governo locale per costruire i sistemi igienico-sanitari e fognari necessari.

A volte, i sistemi fognari esistenti possono non avere adeguate capacità umane e infrastrutturali per trattare e gestire i rifiuti. Quindi, invece, viene scaricato nelle fonti d’acqua, inquinandole e mettendo in pericolo la salute degli abitanti delle città che possono non solo contrarre malattie dannose trasmesse dall’acqua, ma anche consumare acqua contaminata da rifiuti industriali e metalli pesanti.

Problemi di carenza idrica

L’acqua è molto importante per sostenere la vita. La crescita dilagante della popolazione nelle aree urbane rende l’acqua molto scarsa in quanto la fornitura normale diventa tesa e inadeguata per soddisfare adeguatamente le richieste della grande popolazione.

Inoltre, i problemi idrici possono peggiorare con l’aumento dell’inquinamento idrico dovuto ai sistemi fognari poveri e alla mancanza di misure preventive per la gestione dell’inquinamento idrico locale.

Pericoli per la salute

Le persone che vivono in aree urbane congestionate le espongono a molti rischi. I poveri servizi igienico-sanitari, problemi di acqua, e vivere in aree ad alto rischio come accanto a discariche porta a malattie di tutti i tipi. A peggiorare le cose, le persone in queste aree spesso non hanno un adeguato accesso ai servizi sanitari, il che rende la malattia molto più difficile da curare e, a volte, persino portare alla morte.

Nelle baraccopoli, alle persone vengono spesso diagnosticate malattie come infertilità, intossicazione alimentare, allergie, asma, complicanze cardiovascolari, insufficienza respiratoria, cancro e morte. Tutto questo può essere accreditato per l’inquinamento complessivo che si verifica in queste aree urbane.

Con l’inizio della pandemia di Covid-19, il problema che l’urbanizzazione globale pone può essere sentito ancora di più. Ora che l’allontanamento sociale è diventato assolutamente essenziale, l’urbanizzazione è diventata il più grande pericolo per la salute di tutti i tempi. Nei paesi in via di sviluppo, in particolare, il problema è ancora di più.

Le zone più colpite sono le baraccopoli. È in queste aree che la pandemia si sta diffondendo a un ritmo molto più alto. Nella maggior parte dei casi, i casi riportati qui sono gravi e il tasso di mortalità è molto alto. Qui vale la pena ricordare che, quando la pandemia ha iniziato a diffondersi in India, la gente era davvero preoccupata per la sua diffusione a Dharavi, la più grande baraccopoli indiana situata a Mumbai. Quando si diffuse lì, fu per pura fortuna che poteva essere controllato al più presto.

Qualità ambientale degradata

Questo è uno degli effetti più comuni dell’urbanizzazione. La congestione di persone in spazi e aree limitate riduce la qualità dell’aria, contamina l’acqua e inquina il rumore e la terra.

Questo porta a condizioni ambientali molto povere per le persone a vivere ed è spesso dannoso per la salute di queste persone. Vi è anche la necessità di migliorare le infrastrutture in modo da soddisfare l’aumento della popolazione con la costruzione di nuovi edifici e servizi.

Ciò porta alla distruzione delle foreste e degli habitat naturali al fine di acquisire i materiali necessari. I rifiuti industriali riversati nel fiume e nei laghi contaminano l’acqua, e il rumore provocato dalle numerose attività umane svolte riassume i molti effetti che le urbanizzazioni portano nelle aree di baraccopoli.

Maggiore è la popolazione urbana, maggiore è l’inquinamento causato dalle automobili. Anche se carpooling è una pratica relativamente migliore, non tutti hanno fatto i conti con esso. La maggior parte delle persone preferisce usare i loro veicoli personali. Anche se le persone optano per il carpooling o il trasporto pubblico, non aiuta molto.

Ogni giorno, milioni di persone usufruiscono dei pendolari, il che significa che decine e migliaia di veicoli corrono per le strade ogni singolo giorno. La maggior parte di questi veicoli funzionano con combustibili fossili e, di conseguenza, causano un’immensa quantità di inquinamento atmosferico e degrada notevolmente la qualità dell’aria.

Smaltimento dei rifiuti

L’urbanizzazione ha portato a molti fattori che hanno reso lo smaltimento dei rifiuti molto difficile. Le città urbane producono un sacco di rifiuti su base giornaliera che non possono smaltire correttamente, questo sottopone le persone che vivono in queste aree a molteplici rischi per la salute.

Le aree che sono state inizialmente accantonate per soddisfare le esigenze di smaltimento dei rifiuti diventano piene, e alcune di esse sono abitate da baraccopoli che si spostano vicino a tali aree.

Le malattie sono facilmente diffuse, con alcune spesso diffuse dagli insetti e dagli animali che frequentano le aree di discarica e poi entrano in contatto con l’acqua che le persone consumano. I riempimenti di rifiuti si trovano anche nelle aree in cui vivono le persone, che li sottopone a molti di questi rischi per la salute.

Problemi di trasporto

Molte persone si spostano spesso tra i loro luoghi di lavoro e le loro case; questo spesso porta a ingorghi e congestioni. Il numero di persone che possiedono auto cresce ogni anno, specialmente nelle aree urbane e il sistema di trasporto pubblico è molto inaffidabile.

Il numero di auto aumenta e, di conseguenza, i problemi del traffico continuano a peggiorare. Questo non solo porta a blocchi nei traffici, ma aumenta le possibilità di persone di essere coinvolti in incidenti stradali e inquinamento atmosferico urbano.

Criminalità urbana

Più persone sono congestionate nelle aree urbane, più alto è il tasso di disoccupazione poiché i posti di lavoro disponibili non sono sufficienti per accogliere tutti. Anche le risorse sono diventate scarse e non tutti hanno accesso ai servizi sociali essenziali, che portano gli svantaggiati ad entrare in abuso di sostanze, violenza, furto con scasso e criminalità organizzata.

La mancanza di lavoro aumenta anche la povertà, che, di conseguenza, rende ancora più difficile per le persone ottenere le cose essenziali di cui hanno bisogno per sopravvivere. Le persone poi si rivolgono a crimini legati alla povertà come il furto, truffa, e la criminalità organizzata come un modo di guadagnarsi da vivere.

Tali attività criminali, principalmente quelle dilaganti nelle aree urbane a causa della povertà e della mancanza di opportunità di lavoro, includono rapimento, rapina, furto d’auto, stupro e persino omicidio. Questi atti rendono le città molto difficili per le persone a vivere in quanto non sono garantiti la loro sicurezza, soprattutto per le vittime che non possono difendersi in tali situazioni.

Aumento dei tassi di povertà

L’urbanizzazione globale alla fine porta alla povertà. Man mano che i tassi di disoccupazione aumentano, sempre più persone continuano ad affondare sotto la soglia di povertà. Inoltre, man mano che la popolazione aumenta e le aree urbane diventano sempre più congestionate, il governo statale inizia a perdere traccia della popolazione.

Così come lo fa, in alcuni casi, non riesce anche a fornire a tutte le persone in modo adeguato. Alla fine porta a forme estreme di povertà in cui le persone devono vivere per strada con poco o niente da mangiare o da bere.

A causa della povertà, anche il tenore di vita delle persone diminuisce a un punto in cui a volte può anche essere reso disumano. In un mondo in cui i ricchi sono sempre più ricchi, e i poveri sono sempre più poveri, la povertà è di gran lunga una delle più grandi minacce per l’esistenza umana.

  • Autore
  • Post recenti
Un vero ambientalista a memoria ❤️. Fondato Conserve Energy Future con l’unico motto di fornire informazioni utili relative al nostro ambiente in rapido esaurimento. A meno che tu non creda fermamente nell’idea di Elon Musk di rendere Marte un altro pianeta abitabile, ricorda che non esiste davvero un “Pianeta B” in questo intero universo.

Ultimi messaggi di Rinkesh (vedi tutto)
  • Perché le persone stanno installando sistemi solari domestici? – 30 Gennaio 2021
  • Quando si deve installare batterie solari? – 30 Gennaio 2021
  • Le piscine gonfiabili sono riciclabili? (E 5 Modi per riutilizzare) – Gennaio 30, 2021

Leave A Comment