• Home
  • Duodeno Disease

Duodeno Disease

TUBERCOLOSI ADDOMINALE

Il termine TB addominale comprende il coinvolgimento tubercolare di uno qualsiasi degli organi intra-addominali compresa qualsiasi parte del tratto gastrointestinale dalla bocca all’ano, omento, peritoneo, mesentere e suoi nodi e altri organi intra-addominali solidi come fegato, milza e pancreas. L’infezione è dovuta principalmente alla deglutizione di materiale infetto da malattia polmonare o alla diffusione ematogena agli organi addominali con conseguente coinvolgimento di strutture contigue. Le presentazioni cliniche sono proteiche e imitano molte altre malattie. I sintomi più frequenti sono distensione addominale e / o dolore, febbre e perdita di peso, ma possono variare con il sito di coinvolgimento tubercolare.89-92 L’orofaringe può essere colpita da ulcerazione cronica. Il coinvolgimento esofageo può presentarsi con stenosi o fistola tracheo – o bronco-esofagea, come risultato dell’erosione dei nodi mediastinici nell’esofago. La malattia gastrica e duodenale può causare ulcerazione o ostruzione. Fistole, perforazione o malassorbimento possono derivare dal coinvolgimento dell’intestino tenue. Ileocaico e il jejunoileum sono i siti di coinvolgimento più frequenti. Le complicazioni includono una massa palpabile, ostruzione, perforazione e formazione di fistole. Il sanguinamento rettale massiccio può complicare il coinvolgimento del colon e le lesioni rettali presenti come fessure, fistole e ascessi perirettali.93 Il coinvolgimento di organi solidi si verifica in circa il 20% dei casi di TB addominale.92 Coinvolgimento epatico può presentare con distensione addominale, dolore ipocondriale destro e ittero, 94 e malattia splenica con splenomegalia moderata; TUBERCOLOSI pancreatica può imitare pancreatite o carcinoma. L’epatite tubercolare, raramente con ittero, è solitamente osservata in pazienti con malattia disseminata e deve essere sospettata se gli enzimi epatici sono elevati. L’ecografia addominale è indicata per cercare la linfoadenopatia intra-addominale e rilevare l’ingrossamento epatico, un infiltrato granulare che suggerisce un’infiammazione granulomatosa e per escludere ascessi tubercolari. Le anomalie istologiche possono variare da alterazioni infiammatorie aspecifiche a lesioni granulomatose molto specifiche e alla presenza di M. tuberculosis. La resa diagnostica può migliorare mediante coltura micobatterica di campioni bioptici. I dotti biliari e il pancreas sono raramente coinvolti, anche se questo è stato descritto come parte della TUBERCOLOSI miliare in pazienti immunocompromessi.Le manifestazioni cliniche dipendono dal sito e dall’estensione della malattia e possono includere anoressia, malessere, febbre di basso grado, perdita di peso, sudorazione notturna, dolore addominale, feci sanguinolente, ittero ostruttivo e pancreatite acuta o cronica.96,97 Tubercolosi pancreatica può imitare malignità e presentare come una massa pancreatica o ascesso.95,96 La milza è comunemente coinvolta in pazienti con TBC disseminata, ma la TBC splenica isolata che si presenta con splenomegalia, ipersplenismo, lesioni spleniche solitarie o ascessi splenici è rara.98 La peritonite tubercolare di solito si presenta con dolore e distensione addominale accompagnata da febbre, perdita di peso e anoressia.91

La conferma del coinvolgimento addominale richiede una combinazione di tecniche endoscopiche, microbiologiche, istologiche e molecolari. L’ascite tubercolare ha caratteristiche biochimiche simili a quelle degli essudati pleurici e pericardici tubercolari. Il contenuto cellulare è prevalentemente linfocitico, i livelli di ADA sono elevati e le rese di bacilli e micobatteri acido-veloci sono basse. Isolamento di M. la tubercolosi è migliorata dalla centrifugazione di grandi campioni di liquido peritoneale, dall’inoculazione del letto del liquido peritoneale nei mezzi di coltura liquidi e quando il materiale di biopsia peritoneale può essere esaminato e coltivato. La difficoltà di fare una diagnosi di TB addominale è illustrata da molti casi di autopsia-provati insospettati durante la vita94, 99 e notevole ritardo diagnostico anche in ambienti ben dotati di risorse.99

Una forte associazione tra malattia polmonare cavitaria non trattata e coinvolgimento gastrointestinale, coerente con l’esposizione prolungata a secrezioni infette ingerite, è stata dimostrata nelle autopsie eseguite nell’era prechemotherapy. A Los Angeles, in California, le lesioni gastrointestinali erano presenti nel 25% delle autopsie 6,085 in cui è stata identificata la TUBERCOLOSI,100 e più recentemente è stata dimostrata una relazione continua tra polmone cavitario striscio-positivo e malattia gastrointestinale in una coorte ospedaliera sudafricana, in cui la prevalenza di TB gastrointestinale provata era del 28%.Le lesioni erano prevalentemente lesioni superficiali della mucosa del cieco, che sembravano essere correlate alla gravità della malattia polmonare.101 Al contrario, la TBC polmonare è stata riconosciuta tra l ‘ 1% e il 64% delle serie riportate di TBC addominale nelle popolazioni sieronegative dell’HIV.90-92, 102 Questa ampia variabilità nell’associazione tra coinvolgimento addominale e polmonare può essere dovuta a pregiudizi di selezione dovuti a sensibilità variabili delle modalità diagnostiche per definire il coinvolgimento polmonare e addominale, il tipo e la cronicità del coinvolgimento addominale alla presentazione e l’accesso variabile di ciascuna popolazione alla diagnosi e alla chemioterapia efficace della TUBERCOLOSI polmonare precoce.

La TUBERCOLOSI addominale si verifica più frequentemente negli individui con infezione da HIV che negli individui sieronegativi, a causa sia di un aumento complessivo dell’incidenza della TUBERCOLOSI sia di una maggiore propensione alla diffusione al diminuire della conta delle cellule CD4.103.104 M. l’infezione da tubercolosi nei pazienti affetti da AIDS coinvolge più frequentemente gli organi addominali solidi in linea con la diffusione linfoematogena. Il fegato, la milza ed il pancreas come pure il peritoneo ed il tratto gastrointestinale sono coinvolti frequentemente. Fistole sono più frequenti in AIDS e possono verificarsi da qualsiasi segmento di intestino.

La chemioterapia convenzionale a breve termine, come per la tubercolosi polmonare, sembra essere efficace, sebbene occasionalmente sia necessario un intervento chirurgico per complicazioni.

Leave A Comment