• Home
  • In difesa di Trump, Alcuni punti (erroneamente) alle mura Vaticane

In difesa di Trump, Alcuni punti (erroneamente) alle mura Vaticane

“Chiunque può entrare in Piazza San Pietro — questo è il punto centrale”, ha detto il dottor Mannion. “È stato progettato per essere accogliente e per attirare le persone come due braccia aperte, per attirarle nel cuore della chiesa.”

Alcune delle mura della Città del Vaticano furono costruite nel IX secolo da Papa Leone IV nel tentativo di proteggerla dagli attacchi dei pirati e di altri predoni, hanno detto gli storici. Ma altri tratti di muro sono stati costruiti durante il 15 ° e 16 ° secolo, Dr. Mannion ha detto, meno come misura difensiva e più come “una dichiarazione politica e culturale” sul potere culturale e politico del papa.

Oggi, il pubblico può entrare liberamente in alcune parti della Città del Vaticano, tra cui la Basilica di San Pietro, Piazza San Pietro e i Musei Vaticani (che addebitano il prezzo di un biglietto). Queste aree ricevono milioni di visitatori ogni anno che sono in grado di entrare e uscire dalla piccola città-stato come vogliono.

Le aree del Vaticano che sono coinvolte nel governo quotidiano della Chiesa o che i funzionari della casa, come il papa stesso, sono più difficili da accedere, ha detto Diane Apostolos-Cappadona, anche lei docente di studi cattolici a Georgetown.

“Questo è lo stesso di qualsiasi struttura governativa nel mondo”, ha detto. “Non puoi semplicemente entrare alla Casa Bianca.”

Accedere ad alcune parti del Vaticano, come la biblioteca o l’archivio, è più complicato di una semplice passeggiata in Piazza San Pietro. Ma il processo non sembra essere troppo ingombrante.

Ken Pennington, professore di storia medievale alla Catholic University of America, a Washington, ha detto che la sua ricerca sul diritto canonico lo ha portato in Vaticano molte volte negli ultimi quattro decenni.

Leave A Comment