• Home
  • punte di Lancia Trovato in Texas Quadrante Arrivo degli esseri Umani in America

punte di Lancia Trovato in Texas Quadrante Arrivo degli esseri Umani in America

Le nuove scoperte, le Acque del gruppo ha riferito che “suggeriscono che, sebbene l’ultimo antenati di Clovis origine da nord-est Asiatico, importanti sviluppi tecnologici, tra cui l’invenzione del Clovis punte scanalate, ha avuto luogo a sud della North American continental lastre di ghiaccio prima di 13,100 anni fa da un’ancestrale pre-Clovis strumento di assemblaggio.”

Tra le altre implicazioni delle scoperte, gli archeologi del Texas hanno detto, un’occupazione pre-Clovis del Nord America ha fornito più tempo per le persone a stabilirsi in Nord America, colonizzare il Sud America da più di 14.000 anni fa, ” sviluppare il kit di strumenti Clovis e creare una popolazione di base attraverso la quale la tecnologia Clovis potrebbe diffondersi.”

Gli archeologi del Texas hanno detto che il nuovo sito di scavo ha prodotto il maggior numero di manufatti risalenti al periodo pre-Clovis. Le date per i sedimenti che portano gli strumenti di pietra sono state determinate per variare da 13.200 a 15.500 anni fa.

Data la mancanza di materiale organico sufficiente sepolto intorno agli strumenti, il metodo di datazione al radiocarbonio era inutile. Invece, gli scienziati della terra presso l’Università dell’Illinois, Chicago, hanno utilizzato una tecnica più recente nota come luminescenza otticamente stimolata. Questo misura l’energia luminosa intrappolata nei minerali per rivelare quanto tempo fa il terreno è stato esposto alla luce solare.

Steven L. Forman, che ha diretto i test, ha detto che 49 campioni di nucleo sono stati perforati da diverse sezioni dei sedimenti associati agli strumenti. Quando i dati sono stati analizzati, hanno costantemente prodotto le stesse età. “Questa è stata la prova inequivocabile di pre-Clovis”, ha detto alla conferenza stampa.

Altri scienziati hanno esaminato la geologia della pianura alluvionale nel sito e hanno determinato che i sedimenti argillosi non mostravano praticamente alcun segno di essere stati disturbati durante o dopo l’interramento degli strumenti. Lee C. Nordt, un professore di geologia alla Baylor University, ha detto che le tracce di precedenti crepe nel sedimento erano poche e troppo strette per aver permesso artefatti più recenti dall’alto di essersi stabiliti negli strati pre-Clovis più profondi.

Fino a poco tempo fa, il Dott. Waters ha detto, gli archeologi avevano probabilmente trascurato manufatti precedenti perché i punti Clovis sono così distintivo e, al contrario, il materiale pre-Clovis non ha stile distintivo richiamando l ” attenzione su di sé.

Leave A Comment