• Home
  • Qual è il rischio di morire di Covid-19?

Qual è il rischio di morire di Covid-19?

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha recentemente aggiornato le sue stime del tasso di mortalità infezione (IFR) (Tabella 1). Sebbene siano utili ai pianificatori pandemici e ad altri responsabili politici, queste cifre dovrebbero anche essere di interesse per qualsiasi americano che cerchi di prendere decisioni sull’invio di bambini a scuola, sul lavoro o sul modo aggressivo di ripararsi sul posto. Qui ci sono tre modi per pensare a questo rischio. Alcuni take away chiave:

  • Covid-19 ha aumentato il rischio di morte per l’americano medio di circa il 10%, ma questo aumento del rischio è molto più alto per gli anziani rispetto ai bambini.
  • Per gli anziani di età pari o superiore a 70 anni, ottenere Covid-19 è più rischioso che scalare il Monte. Everest; al contrario, per i minori di 20 anni, il rischio di mortalità infezione è equivalente a guidare una macchina per 7.500 miglia.
  • I minori di 50 anni che si infettano con il coronavirus perdono meno di un giorno di aspettativa di vita corretta per la qualità; gli anziani di 70 anni o più perdono quasi 90 giorni.

Vista a livello di popolazione del rischio Covid-19

Il rischio assoluto di morire da Covid-19 per milione di abitanti (supponendo che le morti Covid-19 raggiungano 225.000) è già stato riportato da Avik Roy qui per tutte le categorie di età mostrate in Fig. 1. Questa misura è estremamente utile per vedere quanto drammaticamente il rischio aumenta con l’età, ma a) è una cifra che continuerà ad aumentare insieme al numero di morti di Covid-19; b) la maggior parte degli americani potrebbe non sapere come interpretare le cifre senza qualche riferimento di confronto.

Un approccio è quello di confrontare quanto Covid-19 ha aumentato la probabilità annuale di morte finora nel 2020. Per la popolazione totale, per ogni 100 morti non Covid-19 (cioè, da tutte le altre cause), ci sono stati 10,3 morti Covid-19, il che implica che Covid-19 ha aumentato il rischio di morire nel 2020 di circa il 10 per cento per l’americano medio .

Covid-19 decessi per 100 decessi non covid-19

Fig. 1

Prodotto da Christopher J. Conover, Duke University, utilizzando i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

Non sorprende che la frazione di Covid-19 sia molto più alta tra gli anziani che tra i bambini, anche durante l’adolescenza. Per la prospettiva storica, un aumento del 10% dei tassi medi di mortalità negli Stati Uniti ci riporterebbe al punto in cui le cose stavano nel 2006. In altre parole, COVID-19 ha spazzato via 14 anni di progressi nella riduzione della mortalità in una vasta gamma di condizioni.

Probabilità di morire di Covid-19

Ma una prospettiva basata sulla popolazione non dice nulla sulla probabilità di morire tra coloro che effettivamente vengono infettati. Fin dall’inizio della pandemia, abbiamo saputo che il rischio di morire aumenta con l’età. Le nuove cifre del CDC rivelano quanto sia ripida la curva del rischio età. In effetti, il rischio di morire per i bambini è così piccolo-in termini percentuali-che è più facile tracciare il grafico della relazione usando i micromort. Un micromort equivale a una possibilità su un milione di morire. Quindi una probabilità dell’uno per cento di morire equivale a 10.000 micromorti.

Rischio di morte in micromorti (decessi per milione), per età, per le persone infette da Covid-19 e tutte le cause di morte esclusa la Covid-19

Fig. 2

Prodotto da Christopher J. Conover, Duke University, utilizzando i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

Anche per i bambini che sono effettivamente infetti dal coronavirus, il rischio di morire è straordinariamente basso. I pazienti di Covid-19 sotto i 20 anni hanno 17 volte più probabilità di morire a causa di altre cause di morte quest’anno rispetto a quelli che diventeranno decessi di Covid-19. Un modo diverso di guardare a questo rischio è che 30 micromort equivale al rischio di mortalità di guidare una macchina 7.500 miglia. Il driver maschio medio copre questa distanza in meno di un anno e mezzo (driver femminili impiegano circa 9 mesi per coprire la stessa distanza). Ci sono 210 milioni di conducenti autorizzati. In breve, ci sono decine di milioni di americani che si espongono volontariamente a quel livello di rischio senza pensarci due volte.

Al contrario 54.000 micromorti sono circa 1,5 volte più alti del rischio di morire durante la scalata del Monte. Everest. Pochi americani intraprenderebbero volontariamente qualsiasi attività per la quale il rischio di morire superasse il cinque per cento. L’età media della persona 70 o superiore già affronta quasi un rischio del quattro per cento di morte per altre cause. Infettarsi con Covid-19 moltiplica questo rischio di mortalità di base del 140 per cento! Al contrario, qualcuno sotto i 20 anni che ottiene Covid aumenta solo il rischio di base di morte del sei per cento.

Perdita di aspettativa di vita a causa di Covid-19

In un post precedente, ho spiegato l’idea di aspettativa di vita persa regolata dalla qualità scontata. Questo è un altro modo per misurare e confrontare l’impatto dei rischi di mortalità per i pazienti Covid-19 in tutte le categorie di età. Intuitivamente, si potrebbe supporre che i bambini che si infettano con Covid-19 potrebbero affrontare una maggiore perdita di aspettativa di vita rispetto agli anziani. Dopo tutto, la persona media sotto i 20 anni che muore di Covid-19 perde quasi 69 anni di aspettativa di vita, mentre la vittima media di Covid-19 di età pari o superiore a 70 anni ha meno di otto anni rimanenti. Ma come mostrato in Fig. 3, questa intuizione non è corretta.

Gli anziani infettati da Covid-19 affrontano una perdita molto maggiore di aspettativa di vita sana rispetto ai bambini o ai giovani adulti

Fig. 3

Prodotto da Christopher J. Conover, Duke University, utilizzando i dati dei Centers for Disease Control and Prevention.

Il rischio di mortalità per gli anziani con Covid-19 è così molto più alto di quello dei bambini che paludi facilmente la grande differenza nell’aspettativa di vita rimanente al momento della morte. Per essere sicuri, scontare i futuri anni di aspettativa di vita del 7 per cento all’anno fa certamente qualche differenza, ma non molto. Anche se abbiamo sostituito LLE non contabilizzato per la fascia di età inferiore ai 20 anni, il totale aumenterebbe solo da 0,1 giorni a 0,7 giorni.

Anche tra i 20-49 anni, la perdita dell’aspettativa di vita è inferiore a un giorno. Gli anziani sono circa 100 volte peggiori di tali individui in termini di numero totale di giorni sani persi da incidenti mortali Covid-19.

Potrebbe sorprendere i lettori nel vedere che gli anziani che ottengono Covid-19 perdono solo 87 giorni di aspettativa di vita corretta per la qualità scontata. Si potrebbe aver pensato che la perdita sarebbe stata misurata in anni. Ma ricorda che solo uno su venti infetto da Covid-19 muore, quindi i 7,7 anni di aspettativa di vita persa tra i deceduti vengono divisi per circa 20 per allocare quella perdita in tutti i pazienti Covid-19. Ciò produce 152 giorni, che si riduce a 114 una volta applicato lo sconto e quindi viene ridotto a 87 giorni una volta presa in considerazione la qualifica della vita per gli anni rimanenti.

Ancora una volta, queste cifre LLE grezze possono essere difficili da capire senza una base di confronto. Ecco perché ho fornito le cifre per tutte le cause di morte esclusa la Covid-19. L’età media degli anziani 70 o più deve già affrontare un LLE corretto per la qualità scontato di 67 giorni. Così l’acquisizione di un’infezione da Covid-19 più che raddoppia il numero di giorni sani tali individui potrebbero essere tenuti a perdere. I bambini, al contrario, perdono collettivamente solo 2,3 giorni di aspettativa di vita a testa, in media. Ottenere un’infezione da Covid-19 aumenta questo di meno del quattro percento.

Non importa come i dati sono tagliati e tagliati a dadini, è chiaro che gli anziani affrontano il rischio maggiore da Covid-19, sia misurato in termini di rischio a livello di popolazione di morire da esso, il rischio di mortalità infezione se sono abbastanza sfortunati da contrarre il virus, o la perdita di aspettativa di vita sana attribuibile a questa malattia. Al contrario, se tutti gli americani affrontassero gli stessi bassi rischi a carico di chi ha meno di 20 anni, possiamo essere certi che non avremmo mai sopportato i trilioni di dollari di perdite causate da questa pandemia.

Nota: l’autore è grato per l’assistenza alla ricerca capace da Deanna Bucy-Anderson.

Note a piè di pagina

A rigor di termini, questa è solo una approssimazione approssimativa poiché il numero di decessi per tutte le altre cause è aumentato sotto alcuni aspetti (ad esempio, i decessi dovuti a ritardi nella ricerca di cure per pazienti affetti da cancro e ictus) ma è diminuito sotto altri aspetti (ad esempio, i decessi dovuti a incidenti automobilistici e Poiché le “morti in eccesso” sono circa un terzo superiori al conteggio ufficiale delle morti Covid-19, ciò implica che la linea di base non Covid-19 utilizzata in Fig. 1 è leggermente sopravvalutato (di circa il tre percento) rispetto a quello che avrebbe avuto in un anno senza blocchi Covid-19 e allontanamento sociale. Così, le figure in Fig. 1 sono sottovalutati di circa il tre percento.

LEGGI IL LIBRO di CHRIS, The American Health Economy Illustrated (AEI Press, 2012), disponibile su Amazon e altri principali rivenditori o in formato pdf su AEI.

Seguire @ConoverChris su Twitter, e Lo Speziale su Facebook. Oppure, iscriviti per ricevere una e-mail settimanale digest di articoli dal Farmacista.

Leave A Comment