• Home
  • Quali sono i sintomi di rimbalzo acido?

Quali sono i sintomi di rimbalzo acido?

I sintomi del rimbalzo acido includono reflusso acido, bruciore di stomaco, rigurgito e indigestione. Ogni persona avrà sintomi diversi dopo aver smesso di assumere farmaci che sopprimono l’acido come Zantac, che differiranno anche in gradi di gravità.

Comprensione del rimbalzo acido

Il rimbalzo acido è anche noto come iperproduzione acida di rimbalzo. In molti casi, i pazienti hanno assunto farmaci che sopprimono l’acido per mesi o addirittura anni. Quando un paziente smette di assumere qualsiasi tipo di farmaco che sopprime l’acido, che si tratti di un bloccante H2 come Zantac o Prevacid, o di un inibitore della pompa protonica, come Prilosec o Nexium, può sviluppare un rimbalzo acido. Il rimbalzo acido è quando il corpo ha un’ondata di acido dopo la rimozione dei farmaci che sopprimono l’acido. Quando ciò si verifica, l’American Journal of Gastroenterology indica che in alcuni casi i pazienti possono effettivamente sperimentare una produzione di acido peggiore in quantità molto più elevate di quelle che avevano prima di iniziare i loro farmaci iniziali per ridurre l’acido. La gastrina extra nel sangue di una persona dopo la rimozione di un farmaco che sopprime l’acido, in alcuni casi, segnala allo stomaco che deve lavorare di più per produrre acido extra. Questi pazienti possono sentirsi peggio di quanto hanno fatto all’inizio della loro condizione di bruciore di stomaco o reflusso acido.

Sintomi di rimbalzo acido

I sintomi di rimbalzo acido effettivi variano tra gli individui, così come la gravità di tali sintomi. Tuttavia, quando un paziente rimuove tutti i tipi di farmaci che sopprimono l’acido dal loro sistema, nella maggior parte dei casi, sentiranno la rinascita del reflusso acido e del bruciore di stomaco. In alcuni casi, quando c’è rimbalzo acido (o iperproduzione acido rimbalzo), i sintomi possono essere anche peggio di quello che avevano in precedenza come lo stomaco riceve segnali per produrre sempre più acido. Alcuni dei sintomi possono includere bruciore di stomaco, dolore esofageo, rigurgito, indigestione, nausea e gonfiore.

Quanto dura il rimbalzo acido

A seconda della persona, la ricerca della Best Practice & La gastroenterologia clinica di ricerca indica che il rimbalzo acido che si verifica dopo la rimozione di un paziente da farmaci che sopprimono l’acido può durare da tre giorni a diversi mesi.

Cosa fare se si verificano segni di rimbalzo acido

I sintomi di rimbalzo acido che si verificano dopo che un paziente smette di prendere Zantac o altri farmaci che sopprimono l’acido possono causare una grande quantità di dolore e disagio. Infatti, i sintomi del rimbalzo acido possono spesso superare quelli che il paziente aveva originariamente quando hanno iniziato a prendere Zantac per reflusso acido o bruciore di stomaco. Il National Institutes of Health research mostra che è comune per molti pazienti sperimentare i sintomi di rimbalzo acido dopo la riduzione o l’arresto immediato dei farmaci che sopprimono l’acido. È importante notare che i sintomi del rimbalzo acido sono spesso dolorosi e scomodi ma non immediatamente pericolosi per la vita. Tuttavia, se questi sintomi rimangono non trattati, nel tempo questa ulteriore produzione di acido può causare gravi condizioni mediche come i batteri H. pylori, diversi tipi di ulcere, esofago di Barrett o persino cancro esofageo.

Consultare un medico per il rimbalzo acido

Ogni persona avrà un’esperienza unica e ha bisogno di cure mediche individuali per quanto riguarda la loro condizione di reflusso acido o bruciore di stomaco. Se in precedenza ha assunto Zantac prima del richiamo nazionale della Federal Drug Administration (FDA) di tutti i prodotti contenenti ranitidina, incluso Zantac, ora potrebbe soffrire di sintomi di rimbalzo acido se non ha iniziato un nuovo farmaco che sopprime l’acido. Mentre ci sono molti farmaci diversi per la soppressione dell’acido sul mercato oggi che sono farmaci da banco, come famotidina (Pepcid), lansoprazolo (Prevacid), esomeprazolo (Nexium) cimetidina (Tagamet), esomeprazolo (Nexium) o omeprazolo (Prilosec), visitando con il vostro fornitore di assistenza sanitaria vi darà la migliore linea d’azione per la vostra condizione medica unica.

Smaltimento del farmaco Zantac correttamente

Se hai deciso di svezzare lentamente Zantac, o se stai interrompendo immediatamente l’assunzione di questo farmaco, potresti avere ancora flaconi di Zantac o altri farmaci contenenti ranitidina nella tua casa. La FDA suggerisce di seguire una guida adeguata per quanto riguarda lo smaltimento di questo tipo di farmaco per motivi di sicurezza. Se hai ancora farmaci contenenti Zantac o ranitidina, visita il sito Web della FDA per scoprire come smaltire esattamente questi farmaci in modo sicuro.

Contattare un avvocato cancro Zantac per conoscere le opzioni legali

Se si sviluppa qualsiasi tipo di segni o sintomi di rimbalzo acido dopo il ritiro da Zantac o altri farmaci contenenti ranitidina, avete altri farmaci acido-soppressione over-the-counter a vostra disposizione che rimangono approvati dalla FDA.

Tuttavia, il miglior modo di agire sarebbe quello di visitare con il vostro fornitore di assistenza sanitaria per affrontare le vostre preoccupazioni e garantire che si riceve il miglior trattamento possibile per il bruciore di stomaco o reflusso acido condizione. Se hai sviluppato qualsiasi tipo di grave condizione medica o cancro che è in alcun modo correlato all’assunzione di Zantac per lunghi periodi di tempo, considera la visita con il team legale di Pintas & Mullins Law Firm at (800) 635-1144. Siamo in grado di aiutarvi a capire come un avvocato Zantac querela può aiutare a capire le opzioni legali con una consulenza gratuita.

Leave A Comment