SVEZIA

Il Sacro Romano Impero, prima dello scoppio di questa grande guerra, era composto da cattolici nel sud e protestanti nel nord in generale. C’era anche un assortimento di stati protestanti e cattolici che avevano un’influenza all’interno della Germania. Gli Asburgo volevano cambiare la struttura politica della Germania, per ottenere un potere più definito.

Nel 1630, quando la guerra era in pieno vigore, il re svedese noto come Gustavo II Adolfo era un combattente fiducioso e aveva costruito un forte esercito e una flotta navale. Re Gustavo II Adolfo era disceso dalla linea Gustav Vasa, è stato unto re all’età di 16 anni. Aveva una grande abilità come combattente. Egli è ricordato come aver guidato i suoi uomini in battaglia molte volte e ottenendo una grande vittoria. La Svezia a quel tempo aveva varie sezioni di terre con piccole popolazioni. Per prevenire l’invasione di successo, il re ha progettato un modo di combattere che è stato incentrato sul contrattacco piuttosto che sulla difesa con grandi numeri.

A causa del dominio del re, che sarebbe poi morto in battaglia nel 1632, la Svezia aveva sviluppato uno degli eserciti meglio equipaggiati e addestrati. Era la grande abilità del re svedese come combattente e comandante di battaglia che lo avrebbe portato ad essere chiamato e ricordato nella storia come “Il leone del Nord”. La forza svedese entrò nella guerra dei Trent’anni solo 12 anni dopo aver iniziato a schierarsi con i protestanti;tuttavia la storia rivela che la Svezia era il maggior successo di tutti i paesi coinvolti e aveva ucciso circa la metà dell’esercito nazionale dell’Impero romano, cioè circa 100 000 uomini.

Delle 18 battaglie tra la Svezia e l’esercito imperiale del Sacro Romano Impero, la maggior parte furono combattute con la Svezia che aveva un numero inferiore di truppe, ma la maggior parte delle battaglie furono vinte dagli svedesi. Una battaglia è ancora contestata su chi ha vinto.

Il Sacro Romano Impero aveva truppe imperiali ed era considerato una forza importante, ma l’esercito svedese ebbe un grande successo nell’accesso al territorio cattolico. Poi nel 1648 fu firmata la pace di Vestfalia e la guerra fu posta fine dopo 30 anni di battaglie combattute.

La Svezia salì al potere europeo dopo questa guerra, mentre il Sacro Romano Impero sembrava diminuire.

Per ulteriori informazioni, si prega di consultare: www.history.com

Leave A Comment