• Home
  • Top 10 Fatti Su Tycho Brahe

Top 10 Fatti Su Tycho Brahe

Top 10 Fatti Su Tycho Brahe

  • Condividi
  • Pin

Tycho Brahe, danese, famoso astronomo cui molte scoperte sul sistema solare astronomia e, in generale, sono accreditati. Aveva anche i titoli di astronomo e alchimista sotto la sua cintura. Brahe nacque in Danimarca nel 1546. Suo zio lo ha ‘rapito’ e lo ha cresciuto – i suoi genitori erano consapevoli, ma lascia che sia, in quanto credevano che avrebbe avuto una vita migliore con suo zio che era molto ricco.

Brahe si imbatté in astrologia quando un’eclissi parziale di sole si verificò nel 1560, intrigandolo. L ” eclissi era stato previsto, e quando in realtà ha avuto luogo, Brahe è stato agganciato! Decise che voleva studiare le stelle. Altrimenti avrebbe potuto diventare un avvocato per quello che suo zio anche suo padre adottivo voleva per lui.

Una buona cosa anche che è andato il modo astrologia perché il suo lavoro ha aperto la strada per molte altre scoperte future da altri astrologi presenti nella sua vita e in altro modo. Tycho Brahe era piuttosto l ” uomo eccentrico come questi primi dieci fatti rivelerà.

1. Brahe aveva il naso finto. Letteralmente!

Tycho Brahe – da Eduard Ender – Wikimedia Commons

Mentre presso l’università di Rotack in Germania, Brahe impegnato in un concorso con il collega Manderup Parsbjerg. Questo è stato quello di risolvere la questione di chi è stato il matematico migliore. Mentre potrebbe essere stato prudente per risolvere la questione in un concorso di matematica correlati, i due hanno scelto di duello e Brahe perso. Parte della conseguenza fu che Parsbjerg tagliò il naso di Brahe con una spada.

Brahe aveva un naso di ottone realizzato per lui, ma sosteneva che fosse oro e argento. L’ottone è stato confermato quando il suo corpo è stato riesumato per lo studio nel 2010. Deve essere stato un po ‘ noioso da attaccare sul naso di ottone con una pasta ogni volta e portare uno di ricambio, soprattutto per un giovane ragazzo di fronte a questa tragedia nei suoi primi anni venti. Brahe ha dovuto cimentarsi con questo.

2. Brahe teneva un alce per un animale domestico

Un alce – dal suo.abhinav.goyal.official-Wikimedia Commons

Brahe non era nulla di simile al mondano. Ha tenuto un alce! Un alce maschio maturo è in genere lungo 2,4 metri, del peso di 320 a 330 Chilogrammi. Nonostante ciò, Brahe portò il suo Alce alle feste in cui sia lui che l’alce si ubriacavano! Il suo amato animale domestico è morto quando è stato intossicato al punto di cadere giù da una rampa di scale!

3. Tycho credeva che il suo migliore amico fosse psichico

Il compagno di Tycho Jeppe era un nano che si sedeva ai piedi di Brahe all’ora dei pasti chiacchierando. Tycho credeva che Jeppe avesse abilità psichiche e precognitive. Brahe di tanto in tanto faceva scivolare bocconcini di cibo a Brahe. Jeppe ha fatto molte dichiarazioni che sarebbe venuto a passare quindi ha fatto ottenere l’attenzione non solo da Brahe, ma da quelli all’interno dei loro circoli.

4. Brahe ha accumulato la sua ricerca

Brahe e Keppler-di Josef Vajce-Wikimedia Commons

La morte di Brahe il 24 ottobre 1601 diede ad astronomi come Johannes Keppler l’accesso al suo lavoro strettamente custodito. Tycho aveva accumulato i suoi dati poiché non voleva condividere il credito con nessun altro, se avessero beneficiato del suo lavoro di base.

Keppler fu l’assistente di Tycho, che con l’accesso ai dati portò l’astronomia pienamente nel regno della scienza – formulò le sue tre leggi fondamentali del moto planetario e sostenne il suo modello eliocentrico del sistema solare.

Si diceva che Keppler avesse avvelenato Brahe per la sua ricerca – perfetto motivo moderno! Keppler ammise di aver attraversato alcune linee etiche pubblicando il suo lavoro usando alcuni dei dati di Brahe.

5. Brahe gestiva un osservatorio, stile monarchico

Place_of_Uraniborg-di Vitold Muratov-Wikimedia Commmons

Con la benedizione del re Cristiano IV di Danimarca, Brahe costruì un osservatorio sull’isola Hven, chiamato Uraniborg. Qui, Brahe ha usato gli strumenti che ha progettato o adattato se stesso per misurare la posizione delle stelle e dei pianeti con straordinaria precisione.

L’osservatorio sembrava una fortezza. Aveva un castello, una botola, una prigione e una camera di tortura. Oltre ai suoi assistenti di ricerca, aveva soldati, servi e assistenti di ricerca. La sua “monarchia” tuttavia cadde in rovina dopo che Brahe partì per Praga a seguito di una lite con il re.

6. Un’infezione alla vescica fu la causa della morte di Brahe

Contrariamente alle voci dell’epoca, Tycho non fu avvelenato come castigo per aver avuto una relazione con la regina di Danimarca. Il suo corpo è stato riesumato nel 2010 e le prove effettuate hanno rivelato che è morto di infezione della vescica da tenere nelle urine troppo a lungo.

Nel caso in cui vi state chiedendo perché avrebbe fatto che, la tradizione ha richiesto che quando in presenza del re, gli ospiti si siedono a tavola fino a quando il re si alzò. Questo è ciò che accadde a Tycho che stava cenando con il re. Dopo aver bevuto troppo, Tycho si sedette con le gambe incrociate così a lungo che la sua vescica scoppiò portando a un’infezione della vescica.

7. Brahe fondò una delle prime cartiere danesi

L’osservatorio di Brahe, Uraniborg, ospitava una cartiera e una macchina da stampa. Questi due sono stati tra i primissimi in Scandinavia. Tycho è stato in grado di pubblicare i propri manoscritti. Impressionante che ha usato solo carta fatta localmente con la sua filigrana per l’avvio.

8. Due crateri prendono il nome da Brahe

Tycho Crater – di James Stuby – Wikimedia Commons

Tycho sulla Luna e Tycho Brahe su Marte sono due crateri che prendono il nome da Tycho Brahe. Tycho sulla Luna è stato dato il suo nome dall’astronomo gesuita Giovanni Riccioli, mentre il nome di quest’ultimo cratere è stato adottato dal Gruppo di lavoro dell’Unione Astronomica Internazionale (IAU) per la nomenclatura dei sistemi planetari nel 1973. Il nome di Brahe è quindi garantito per rimanere molto più a lungo nei circoli astronomici.

9. La ricchezza di Brahe ammontava all ‘ 1% della ricchezza della Danimarca

Brahe aveva un padre biologico e un ricco padre adottivo (suo zio) che lo allevava. Quando morì, Brahe ereditò la sua ricchezza. Allo stesso modo, ereditò la ricchezza del suo padre biologico quando morì. Questa è stata una quantità abbastanza ordinata. La ricerca stima che combinato, questa ricchezza sarebbe a 1% di tutta l’intera ricchezza della Danimarca – non squallido a tutti per una persona!

10. La vita di Brahe potrebbe aver ispirato Amleto

Amleto è un gioco ampiamente acclamato, una tragedia scritta da William Shakespeare. È stato ipotizzato che la misteriosa morte di Brahe abbia spinto Shakespeare a scrivere Amleto. Shakespeare fa anche riferimento al lavoro di Brahe nelle sue opere teatrali.

Due dei personaggi di Amleto si chiamano Rosencrantz e Guildenstern. Questi nomi sono abbastanza simili a Rosenkrans e Guldensteren, che appartengono agli antenati di Brahe. I nomi di famiglia compaiono sul ritratto più famoso di Brahe inciso nel 1590, in cui è circondato dagli stemmi dei suoi antenati.

I danesi usano l’espressione “a Tycho Brahe day” per riferirsi a un giorno sfortunato. È sconcertante ma stranamente azzeccato che il nome di Brahe sia associato a un elenco di giorni sfortunati nel 1700. La ragione di questa analogia è sconosciuta, ma legata alla natura superstiziosa di Brahe – non proveniva dalle sue calamità personali.

L’eclissi parziale di sole nel 1560 sembra aver permesso a Brahe di trovare il suo vero nord in astrologia. Il suo lavoro in astrologia è influente fino ad oggi.

Leave A Comment